Bandi e Avvisi: Bozza Intervento 19.2.1.6.2.1.1.1 “Creazione di nuove imprese”

[PSR 2014/2020]
Data pubblicazione: 06/04/2020 - Data scadenza: 11/04/2021
Bozza Intervento 19.2.1.6.2.1.1.1 “Creazione di nuove imprese” Il GAL Nuorese Baronia, in coerenza con il PSR azione 6.2 – “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole”, intende sostenere la nascita di nuove imprese che dovranno operare nel settore dei servizi al turismo, caratterizzandosi per un contenuto innovativo rispetto al contesto locale, per il rispetto dei valori identitari, per la eco-compatibilità del business o del processo produttivo.
Con il bando “Creazione di nuove imprese” si vogliono promuovere nuovi investimenti destinati ad incrementare la gamma di servizi offerti alla domanda turistica fidelizzata o attualmente intercettabile per vocazioni già acquisite.
Il GAL Nuorese Baronia intende quindi favorire la nascita di nuove attività che riescono a coniugare l'identità culturale locale ed innovazione, per creare un “sistema ospitale” capace di attrarre turisti di fascia culturale/reddituale medio-alta (data anche la modesta capacità ricettiva) per un arco di tempo ben più lungo dell’attuale, ancora fortemente condizionato dalla stagionalità.
Sono esclusi gli interventi che prevedono la realizzazione di strutture per alloggio alberghiere, extra alberghiere. Sono ammesse le strutture ricettive all’aria aperta (agricampeggio, camping, area di sosta per camper, ecc).
Verranno quindi finanziate le attività che rientrano all'interno del settore dei servizi di supporto al turista consumatore, con l’intenzione di offrire il territorio nella sua interezza.
Il sostegno all’avviamento delle micro o piccole imprese è limitato alla fase iniziale (start up) del ciclo di vita dell’impresa e non può trasformarsi in un aiuto al funzionamento.
A titolo di esempio sarà incentivato l’avvio di nuovi servizi turistici quali transfer, intrattenimento, visite guidate, escursioni, ecc. in grado di potenziare l’offerta turistica locale e creare proposte ora mancanti, ma anche di integrare quelle aree di offerta che tuttora risultano non sufficientemente valorizzate.

Dotazione finanziaria: € 300.000,00.
Intensità dell’aiuto massima pari al 70% delle spese ammesse.
Importo massimo del contributo pubblico concedibile pari a euro 50.000,00.


in allegato Bozza del Bando

[articolo letto 39 volte]